Scienziati coltivano piante aggiungendoci il vaccino a mRNA

Scienziati coltivano piante aggiungendoci il vaccino a mRNA

Un team di scienziati sta lavorando a un modo per rendere la tua insalata un nuovo sistema di somministrazione del vaccino COVID.

Sì davvero.

La National Science Foundation ha assegnato una sovvenzione di $ 500.000 ai ricercatori della UC-San Diego e della Carnegie Mellon University per cercare di iniettare con successo DNA contenente vaccini mRNA nelle cellule vegetali, per ottenere dei “vaccini commestibili”.

“Idealmente, una singola pianta produrrebbe abbastanza mRNA per vaccinare una singola persona”, ha affermato Juan Pablo Giraldo, professore associato presso il Dipartimento di botanica e scienze delle piante dell’UCR, in un comunicato universitario.

“Stiamo testando questo approccio con spinaci e lattuga e abbiamo obiettivi a lungo termine. Gli agricoltori potrebbero anche coltivarne interi campi”, ha aggiunto Giraldo.

Giraldo ha spiegato che il suo team sta usando la nanotecnologia per manipolare i piccoli organi all’interno delle cellule vegetali, chiamati cloroplasti, che aiutano a convertire la luce solare in energia, per incubare le particelle del vaccino mRNA.

“Sono minuscole fabbriche a energia solare che producono zucchero e altre molecole che consentono alla pianta di crescere”, ha detto Giraldo. “Sono anche una fonte non sfruttata per creare molecole”.

“Uno dei motivi per cui ho iniziato a lavorare nella nanotecnologia è stato per poterla applicare alle piante e creare nuove soluzioni tecnologiche. Non solo per il cibo, ma anche per prodotti di alto valore, come i prodotti farmaceutici”, ha aggiunto Giraldo.

La professoressa Nicole Steinmetz dell’UC-San Diego ha spiegato che la nanotecnologia “riutilizzerà” i virus delle piante per creare un nuovo prodotto di terapia genica.

“La nostra idea è di riutilizzare le nanoparticelle naturali, vale a dire i virus delle piante, per la consegna di geni alle piante”, ha detto Steinmetz.

Questo sviluppo arriva poche settimane dopo che la Food and Drug Administration ha formalmente approvato il vaccino di Pfizer per un uso diffuso in individui di età superiore ai 16 anni.

Fonte

insalata-vaccini

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Click here to purchase.

veronulla