Mussumeci si ribella al governo e chiude tutti gli Hotspot dei migranti

Mussumeci si ribella al governo e chiude tutti gli Hotspot dei migranti

Come ha annunciato stasera il presidente della Regione Sicilia, Nello Mussumeci:

“La Sicilia non può continuare a subire questa invasione di migranti. Tra poche ore sarà sul mio tavolo l’ordinanza con cui dispongo lo sgombero di tutti gli Hotspot e dei Centri di accoglienza esistenti. Si attivi un ponte-aereo immediatamente e si liberi la Sicilia da queste vergognose strutture, iniziando da Lampedusa”.

“Le regole europee e nazionali sono state stracciate. L’Europa fa finta di niente e il governo nazionale ha deciso, malgrado i nostri appelli, di non attuare i decreti vigenti e di non chiudere i porti, come invece ha fatto lo scorso anno con il decreto interministeriale Interno-Difesa-Trasporti”, dice Musumeci.

“C’è una colpevole sottovalutazione del fenomeno senza precedenti. E non capiscono quanto stia crescendo la tensione. Vogliono far diventare razzisti i siciliani, che sono il popolo più accogliente di tutto il mondo? Adesso se vogliono a Roma impugnino pure la mia ordinanza. Basta: abbiamo avuto fin troppo rispetto istituzionale su questa emergenza, ricambiato da silenzi, indifferenza e omissioni”. (Fonte: ADN Kronos)

Il comunicato di Mussumeci arriva come una bomba sul tavolo del governo Conte/Di Maio e questo avviene mentre gli sbarchi in Sicilia continuano a ritmo intenso con centinaia di migranti che arrivano ogni giorno dalla Tunisia, attirati dalla prospettiva di sanatoria ventilata dai ministri del governo Conte.

Inoltre la possibilità di un periodo di quarantena non spaventa i migranti considerando che la quarantena può essere organizzata su navi da crociera di lusso affittate fal Governo italiano dove i migranti possono passare in modo piacevole il periodo a bordo con tutti i confort. Sono invece spaventati i cittadini siciliani dalle onseguenze del degrado della insicurezza dai rischi sanitari che comport l’aarivo continuo di questa gente.

Il comunicato arriva inaspettato sul tavolo del governo mentre i ministri sono indaffarati nelle questioni di strategia elettorale.

Si aspettano le reazioni di Conte e del suo governo di fronte a questa invasione che si rivela una emergenza vera nell’emergenza fittizia decretata per la pandemia.

veronulla