La marijuana medica fa bene anche alla sicurezza stradale

La marijuana medica fa bene anche alla sicurezza stradale
Tempo di lettura: 2 minuti

Una nuova ricerca torna sul tema degli incidenti stradali a seguito della legalizzazione della cannabis. Secondo i dati pubblicati sulla rivista The Review of Regional Studies, né la promulgazione di leggi per l’accesso alla cannabis medica né le leggi per la legalizzazione dell’uso anche ricreativo da parte degli adulti sono associate a un aumento significativo degli incidenti stradali.

Un team di ricercatori della Florida Polytechnic University ha esaminato la relazione tra gli incidenti stradali e le politiche statali che legalizzano l’accesso alla marijuana su un periodo di 35 anni (dal 1985 al 2019). I ricercatori non hanno identificato cambiamenti significativi nelle tendenze degli incidenti automobilistici mortali dopo la promulgazione di leggi sull’uso adulto della marijuana, e hanno anzi riportato una diminuzione degli incidenti stradali mortali dopo il passaggio di leggi statali sull’accesso alla cannabis medica.

Gli autori dello studio “State marijuana laws and traffic fatalities“, hanno scritto: “Troviamo minori incidenti mortali nel traffico statale dopo l’implementazione delle MMLs [leggi sulla marijuana medica], coerentemente con i lavori precedenti… …Tenendo conto delle precedenti [leggi sulla] MML, non troviamo alcuna prova di un’associazione statisticamente significativa tra le RML [leggi sulla marijuana ricreativa] e gli incidenti stradali. Inoltre, non troviamo alcuna prova di un’associazione tra le vittime del traffico e la legalizzazione ricreativa transfrontaliera”.

I ricercatori hanno quindi concluso: “man mano che più e diversi stati legalizzano l’uso ricreativo e più dati si accumulano, potrebbe alla fine essere dimostrato che la liberalizzazione [delle politiche sulla marijuana] porti a più incidenti mortali, almeno alcune circostanze. Tuttavia, fino al 2019, troviamo che la liberalizzazione è stata associata a minori incidenti stradali, non a maggiori“.

Le analisi precedenti hanno costantemente riportato che non ci sono stati sostanziali cambiamenti nella sicurezza del traffico in seguito alla promulgazione di leggi di progressiva regolamentazione legale della cannabis medica. Le tendenze dei dati sono state meno coerenti dopo l’approvazione di leggi di legalizzazione dell’uso per adulti in tutto lo stato, con alcune studi che hanno mostrato piccoli cambiamenti nel tempo e altri che non hanno mostrato modificazioni.

Il testo completo dello studio, “State marijuana laws and traffic fatalities“, appare in The Review of Regional Studies.

[Fonte NORML]

L’articolo La marijuana medica fa bene anche alla sicurezza stradale proviene da Fuoriluogo.

veronulla