La direttrice del CDC ammette che le ultime restrizioni COVID sono state imposte in base a ciò che il governo “pensava che le persone avrebbero tollerato”

La direttrice del CDC ammette che le ultime restrizioni COVID sono state imposte in base a ciò che il governo “pensava che le persone avrebbero tollerato”

La direttrice del CDC Rochelle Walensky ha ammesso mercoledì che le ultime linee guida dell’agenzia su COVID si basavano su ciò che il governo crede siano i livelli di tolleranza delle persone.

Apparendo sulla CNN, Walensky ha affrontato il fatto che il CDC ha improvvisamente aggiornato le sue linee guida dopo che Joe Biden ha dichiarato che “non esiste una soluzione federale” al virus.

Le restrizioni, compresi i tempi di quarantena, sono state ridotte da dieci giorni a cinque.

“Aveva davvero molto a che fare con ciò che pensavamo che le persone sarebbero state in grado di tollerare”, ha ammesso seccamente Walensky.

Guarda:

I commenti di Walensky combaciano con quelli di Anthony Fauci, che ieri ha ammesso che l’isolamento “non fa bene alla società”.

Altrove nella sua intervista, Walensky ha affermato che il governo sta valutando dosi di richiamo per i giovani dai 12 ai 15 anni, esortando “la prima cosa da fare è quella di vaccinare i propri figli”.

“So che le aziende e i produttori stanno lavorando per ottenere dati sui bambini al di sotto dei cinque anni. Non sarà nei prossimi mesi, ma stiamo lavorando per arrivarci presto”, ha aggiunto il capo del CDC.

Fonte

img_8671-768x432-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Fai clic qui per acquistare.

veronulla