Consulente per i reati sessuali difende le “persone attratte dai minori”

Consulente per i reati sessuali difende le “persone attratte dai minori”

Suggerisce che la pedofilia dovrebbe essere accettata come una normale preferenza sessuale.

Un consulente per gli autori di reati sessuali che lavora con il Dipartimento di correzione della Pennsylvania ha suscitato polemiche dopo aver difeso “persone attratte dai minori” e paragonato la pedofilia a una normale preferenza sessuale.

In un video pubblicato su YouTube che da allora è stato scaricato e pubblicato su Twitter, Miranda Galbreath descrive gli adulti sessualmente attratti dai bambini come “probabilmente la popolazione più diffamata della nostra cultura”.

“Il termine pedofilo è passato dall’essere un’etichetta diagnostica all’essere un insulto critico e offensivo che scagliamo alle persone per danneggiarle o calunniarle”, ha insistito Galbreath.

“Mi piace anche usare un linguaggio incentrato sulla persona che riconosca che qualsiasi etichetta che applichiamo a una persona è solo una parte di ciò che è e non rappresenta tutto ciò che è”, ha aggiunto.

Affermando che “molte persone attratte da minori non agiscono mai in base alla loro attrazione”, Galbreath si è lamentato del fatto che dire cose cattive sugli aspiranti molestatori di bambini è dannoso per una “popolazione già emarginata”.

Galbreath ha cercato di rimuovere lo stigma dai pedofili, suggerendo che non sono colpevoli per la malattia che hanno e che le loro perversioni sessuali dovrebbero essere accettate allo stesso livello dell’eterosessualità o dell’omosessualità.

“[Persona attratta dai minori] significa semplicemente che la persona ha un’attrazione sessuale o romantica duratura per i minori. Non hanno scelto questa attrazione, proprio come il resto di noi non ha scelto da chi siamo attratti”, ha detto Galbreath.

“Non puoi scegliere di essere eterosessuale o gay o qualunque cosa tu sia, e non puoi scegliere di essere una persona attratta dai minori”, ha aggiunto.

Secondo il sito web di Galbreath, ha 20 anni di esperienza nel campo della salute mentale e conduce anche “servizi di valutazione e trattamento nella comunità e all’interno delle carceri statali a persone che hanno commesso reati sessuali”, anche per il Dipartimento di correzione della Pennsylvania.

Il video clip è un’altra illustrazione del gioco finale del progressismo sessuale: l’assorbimento della pedofilia sotto l’ombrello LGBTQ+.

L’esposizione dei bambini a questo movimento è chiaramente parte di un piano a lungo termine di pervertiti e adescatori per costringere la società ad accettare il loro comportamento squilibrato come normale.

La direzione del viaggio suggerisce che nel prossimo futuro la pedofilia sarà giudicata semplicemente come un’altra preferenza sessuale da tollerare e persino promuovere dalla cultura e dalla società.

I critici saranno probabilmente etichettati come “pedofobi” e dovranno affrontare la condanna, il deplatforming e la vergogna pubblica rituale.

Che mondo meraviglioso ci aspetta.

Fonte

110822counselor1-768x403-2

Neovitruvian

La censura dei social media è sempre più pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

5,00 €

Fai clic qui per acquistare.

veronulla