Adrenocromo: la droga dell’immortalità. Il Santo Graal dei pedosatanisti

Adrenocromo: la droga dell’immortalità. Il Santo Graal dei pedosatanisti

Marcello Pamio

E’ conosciuto almeno dagli anni Trenta del secolo scorso anche se in letteratura uno dei primi a parlare di adrenocromo fu Aldous Leonard Huxley (1894-1963) nel suo libro “Le porte della percezione: paradiso e inferno” del 1954.
Huxley è stato uno scrittore visionario ma soprattutto uno sperimentatore. Oltre alla saggistica infatti si è dedicato alla meditazione filosofica indotta dalle droghe: egli era convinto che la felicità e l’infelicità altro non fossero che il frutto di reazioni chimiche all’interno dell’organismo umano.

Continua a leggere l’articolo sul sito Disinformazione.it

veronulla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.