A Reggio Emilia il futuro della prossimità

A Reggio Emilia il futuro della prossimità
Tempo di lettura: 2 minuti

Domani mattina a Reggio Emilio si terrà l’evento Berlin calling. Il futuro della prossimità presso SD Factory – Laboratorio creativo (Via Brigata Reggio, 29 – Reggio Emilia)

Si tratta della restituzione dell’esperienza di job-shadowing dell’Uds Unità di Prossimità di Reggio Emilia presso FixPunkt, progetto di outreach che opera nella città di Berlino, promosso dalla Cooperativa Centro Sociale “Papa Giovanni XXIII” s.c.s – Onlus di Reggio Emilia all’interno del progetto europeo Erasmus+.

E’ una delle occasione per aggiornarci e confrontarci – dichiara Luca Censi responsabile dell’Unità di Prossimità – sul futuro delle pratiche di prossimità attraverso un’analisi critica dell’esperienza che non vuole semplicemente restituire “best practice” ma rilanciare il tema del confronto costante tra operatori che tutti i giorni promuovono, sperimentano e traducono in azioni le pratiche della Riduzione del Danno.”

Attraverso la restituzione dell’esperienza di Up, la presenza dei colleghi berlinesi e di esperti che ci aiuteranno nella discussione e nella trattazione degli ambiti di intervento – continua Censi – vogliamo rilanciare la centralità del lavoro di prossimità come imprescindibile nella strategia di gestione dei fenomeni legati al consumo di sostanzez all’interno dei setting urbani e come stimolo necessario e costante alla continua trasformazione del mondo dei servizi.

Ecco il programma:

BERLIN CALLING – Il futuro della prossimità
Restituzione critica dell’esperienza di UP a Berlino

Venerdì 23 settembre, ore 9
SD Factory – Laboratorio creativo

Via Brigata Reggio, 29 – Reggio Emilia

09:00 – 09:15 – Apertura Lavori e Saluti Istituzionali

09:15 – 10:15 Interventi a distanza e contributi digitali da Berlino con
Ralf Koehnlein Coordinatore dei progetti di outreach Mobilix e Sonar della ONG FixPunkt, operatore sociale e membro di Correlation – European Harm Reduction Network
Moro Yaffa Mediatore linguistico-culturale e operatore sociale dei progetti
di outreach di FixPunkt, produttore radiofonico e attivista,
membro fondatore di Wearebornfree! Empowerment Media e membro del consiglio di RadioNetzwerk Berlin

10:15 – 11:00 Restituzione dell’attività di job-shadowing svolta presso FixPunkt (Berlin City) da parte di
Luca Censi Responsabile del Servizio UP – Reggio Emilia e operatore sociale
Katia Orlandini Operatrice sociale nel campo della Riduzione del Danno
Gabriele Manici Operatore sociale nel progetto Centro di Accoglienza Straordinaria e Sportello informativo di bassa soglia per migranti
Federica Zambelli Operatrice sociale nel progetto Centro di Accoglienza Straordinaria e Responsabile Sportello informativo di bassa soglia per migranti

11:00 -11:15 – Pausa

11:15 -12:15 – La parola ai Discussant!
Giuseppe di Pino
Operatore della Riduzione del Danno del Comune di Venezia, membro e animatore della Rete Italiana Riduzione del Danno (ItaRDD) e Forum Droghe e promotore della Carta delle Città italiane per una politica innovativa sulle droghe sottoscritta dagli amministratori di Bari, Bologna, Milano, Napoli, Torino e della Città Metropolitana di Roma
Ivan Severi
Presidente Associazione Nazionale Professionale Italiana di Antropologia (ANPIA), membro della redazione di Antropologia Pubblica e di Zapruder (Rivista di storia della conflittualità sociale), autore di Quick and Dirty. Antropologia pubblica, applicata e professionale, Titolare della cattedra di Antropologia culturale presso l’ISIA (Istituto Superiore Industrie Artistiche) di Faenza Antropologo e professionista Università della Strada – Gruppo Abele Srl

Intervento a cura di Piazza Grande membro aderente alla community Housing First fio.PSD.

12:15-12:30 – Conclusioni e rilanci

12:45 – Buffet a cura di Altrove

Evento promosso dalla Cooperativa Papa Giovanni XXIII di Reggio Emilia all’interno del progetto Erasmus Plus.

L’articolo A Reggio Emilia il futuro della prossimità proviene da Fuoriluogo.

veronulla